logo tour music fest
BLOG / TMF INTERVISTE

PREMIO MOGOL 2016: INTERVISTA A COCCINO

Gianluca Mancini, in arte Coccino, ha vinto il Premio Mogol alla Nona edizione del Tour Music Fest. Il rapper toscano avrà quindi la possibilità di frequentare i corsi al CET del Maestro Mogol.

Ecco le sue dichiarazioni dopo la vittoria:

E’ stata una serata bellissima, piena di buona musica emergente. Cosa ha significato per te esibirti sul palco del Piper?

Esibirmi sul palco del Piper ha significato, prima di tutto, avere una possibilità, ed è difficile oggi giorno nel mondo musicale. Sapere che è stato cavalcato da artisti incredibili come Kurt Cobain o Hendrix può solo che dare fiducia nei propri mezzi.

Che cosa significa per te questo premio?

Io sinceramente parlando ero un po’ stufo del panorama musicale italiano perché non riuscivo e non riesco tuttora a vedere sincerità da parte di chi dovrebbe trasmetterci emozioni con la propria musica e da chi ha la possibilità, al contrario mio e di molti altri di farlo. Vedo solo persone etichettate, senza un genere o, meglio, con un genere che viene loro affidato, senza identità. Avevo allora pensato di cercare un concorso per soli autori, per poter così rimanere nell’ombra continuando a scrivere e provare, perchè no, a farmi notare da Mogol. Vincere, perciò, è stato inaspettato, ma fantastico.

Cosa si prova ad arrivare in fondo al Tour Music Fest?

Arrivare in fondo, specialmente con una canzone del genere, è una soddisfazione speciale. Avevo “paura” perchè per la categoria di cui facevo parte forse avrei fatto meglio a portare un altro stile, ma ripeto che il mio obiettivo era la scuola di Mogol, quindi sono contento di aver portato una canzone più melodica e a questo punto credo anche strutturata molto bene.

Ci racconteresti la tua esperienza all’interno del Tour Music Fest 2016?

La mia esperienza, in poche davvero poche parole è semplice e diretta. Ho conosciuto persone che non scorderò, ho appreso anche da chi non è arrivato alla fine. Mi sono confrontato, ho sorriso, ho sperato, ho vinto. Ho preso più convinzione nei miei mezzi. Beh, c’è poco da dire se non che è stata una esperienza realmente costruttiva, e speriamo frutti anche qualcosina

Secondo te perché un artista dovrebbe partecipare al Tour Music Fest?

Un’artista dovrebbe partecipare al Tour solo ed esclusivamente se la musica è davvero la sua compagna principale in questa vita. Secondo me in Italia ci sono tanti, forse troppi talent e credo che chi non lo faccia davvero con passione è li che dovrebbe provare ad andare. Al tour music invece ci sta gente che davvero ci crede, che davvero fa sacrifici e soprattutto è formata da uno staff di professionisti che hanno davvero voglia di trovare gente motivata. Ci mettete una carica magnifica!

C’è qualcuno che vuoi ringraziare per questo traguardo?

Volevo ringraziare infanga la musica perchè ci da un motivo per pulirla, giorno per giorno.

Ringraziamo Coccino e gli auguriamo di realizzare tutti i suoi sogni attraverso la musica.

We love your music!

Powered by Euro Music Network S.r.l - P.IVA 01555660552